Chi siamo   |   Classificazione Materiali   |   Colorazioni  |   Lavori Eseguiti  |   Dove siamo


CLASSIFICAZIONE DEI MATERIALI

     Comunemente, con i nomi “marmo e pietra”, vengono in realtà indicati quattro tipi di rocce ornamentali:
     1) il marmo - è una roccia cristallina, compatta, lucidabile, composta da minerali che gli conferiscono una durezza da 3 a 4 nella scala Mohs. Si riconosce per le venature più o meno uniformi sia per intensità sia per colore (per vedere realmente il disegno delle venature, si deve osservare una lastra di marmo piuttosto grande e non un pezzo di piccole dimensioni);
     2) il granito - più duro del marmo (da 6 a 7 nella scala Mohs), è sempre una roccia costituita da minerali, ma manca totalmente di venature ed anzi, presenta una buona uniformità cromatica;
     3) il travertino - è una roccia calcarea, caratterizzata da una struttura vacuolare anche in superficie. Del travertino sono lucidabili solo alcune specie;
     4) la pietra - si tratta sempre di roccia , ma non lucidabile. Si possono avere sia rocce tenere , sia rocce compatte.

     In questi materiali è possibile ritrovare un colore di fondo, cioè quello predominante ed un disegno, derivante dalla struttura della materia stessa e dalla presenza di minerali ed inclusioni colorate.
     Si possono osservare quindi diversi tipi di disegno:
     - venato (quando ci sono venature più o meno fitte, con colore ed andamento variabili);
     - granulare (si ritrova nei graniti ed è causato dai cristalli, di diverse dimensioni, che si assemblano);
     - ghiandonato (anche questo è proprio dei graniti, ed è formato da inclusioni più o meno grandi a forma
       di ghianda);
     - brecciato (è tipico di molti marmi, e risulta dall’unione di frammenti di roccia cementati tra loro).

Powered by TECNOSTUDI